VISITARE MONTEFIASCONE, Marta, Capodimonte – 1 giorno intorno al lago di Bolsena.

VISITARE MONTEFIASCONE, MARTA, CAPODIMONTE – Una giornata dedicata a 3 paesi che si affacciano sullo splendido lago di Bolsena! Si gira tra antichi borghi, panorami stupendi e porticcioli da cartolina!

Per ogni info e per prenotare il tour contatta Guide Ufficiali esperte per la Provincia di Viterbo. Siamo specializzate per ogni tipologia di gruppo, nelle principali lingue europee.

+ 39 3284248738 via email: info@artinvistaguideviterbo.com

Scopri con noi anche il Parco dei Mostri, Villa Lante a Bagnaia, Civita di Bagnoregio, la Necropoli di Tarquinia, Villa Farnese a Caprarola, Viterbo, Vitorchiano, Sutri, Civita Castellana!

Montefiascone

Montefiascone. La cupola della Cattedrale di S. Margherita.

 

 

     

 

I4motivi per visitare Montefiascone?

Il panorama a 360° dalla Rocca dei Papi. La Basilica di San Flaviano. La Cattedrale di S. Margherita e il famoso vino “Est, est, est”!

Montefiascone è incastonata sulla criniera di una cinta calderica che si affaccia sul lago di Bolsena. Dal suo punto più alto, dove oggi sorgono i resti della Rocca dei Papi, si ammira uno splendido panorama a 360°! La punta del colle di Montefiascone fu abitato con certezza a partire dall’età del Ferro e da quella etrusca, fino ai nostri giorni.

La Rocca fu sede del Rettore del Patrimonio di San Pietro dal 1207, successivamente fu trasformata in una residenza estiva dei papi. Amava starci anche papa Paolo III Farnese che qui stava di casa. I suoi antenati, di professione guerrieri, arrivarono a queste parti probabilmente nel lontano 1100. Da qui poi fecero una scalata al potere ed arrivarono persino nel cuore di Roma.

Stando però a Montefiascone, è da sapere che il suo monumento più importante è la Basilica di San Flaviano.  E’ una delle più affascinanti basiliche del Lazio, con certezza. La chiesa in origine fu costruita ad imitazione del Santo Sepolcro in Gerusalemme ed era tappa dei Pellegrini che seguivano il loro cammino spirituale verso Roma.

Sappiamo anche, dagli archivi, che nel posto dove oggi si erge l’edificio, sorse una chiesa nel XI secolo.

La chiesa di San Flaviano, nonostante fosse stata molto rimaneggiata nei secoli, conserva delle soluzioni architettoniche molto interessanti! Oggi è divisa in una chiesa inferiore e in una superiore, di grande suggestione, anche spirituale. E’ ricca di pregevoli affreschi risalenti ai secoli XIV-XVI e di curiosi capitelli medioevali.

La cattedrale di Santa Margherita si nota da lontano per il suo cupolone, che è il terzo dopo San Pietro e S. Maria del Fiore a Firenze. Fu realizzato nel 1670 da Carlo Fontana.

L’interno piace molto per la sua luminosità. E’ una chiesa a pianta centrale, vale a dire, circolare, con delle cappelle radiali. Risale tra la fine del XV secolo e gli inizi del XVII e contiene notevoli le decorazioni pittoriche.

Tra le opere d’arte trovi il Crocefisso ligneo pregiato, miracolosamente scampato ad un incendio del 1670. E tra altre, anche una preziosa terracotta invetriata di Benedetto Buglioni.

A Montefiascone non c’è però visita senza la tappa degustazione del famoso vino Est, est, est! Si fa tappa in una cantina caratteristica, se così vorrete. 

Nel pomeriggio si fa una visita panoramica di due pittoreschi borghi dai pittoreschi panorami e porticcioli: Marta e Capodimonte.

Il suggestivo abitato di Marta sorge su una collina all’uscita del fiume Marta dal lago di Bolsena. Si addentra nel borgo in parte medioevale, in parte rinascimentale, dominato dalla Torre dell’Orologio.

Quest’ultima faceva parte di una Rocca fatta costruire da papa Urbano IV nel XIII secolo, fatta modificare da Pier Luigi Farnese il giovane (1503-1547).

Si va alla scoperta di panorami stupendi sul lago, l’isola Martana e la Bisentina, e di case medioevali con delle bifore. Di interessanti lastre scolpite raffiguranti dei telamoni.

Marta oggi è un tranquillo centro turistico, conosciuto per la sua attività di peschereccio della pesca di anguille e per la produzione del vino “cannaiolo”.

E’ suggestivo il piccolo porticciolo dove si affacciano i ristoranti che preparano le specialità a base di pesci del lago di Bolsena.

Si prosegue a Capodimonte, un piccolo abitato lacustre d’impianto medioevale costruito su un promontorio di lava che scende con una balza sul lago.

E’ particolarmente pittoresco il porticciolo di Capodimonte. Dall’alto domina un castello Farnese, ora in proprietà privata, eretto da Pier Luigi Farnese. Su disegno di Antonio da Sangallo il giovane.

Posted in tour di 1 giorno.