VILLA LANTE, APERTURA STRAORDINARIA delle palazzine gemelle.

VILLA LANTE, APERTURA STRAORDINARIA delle Palazzine Gambara e Montalto.

Le palazzine gemelle, la Palazzina Gambara (1568-1578) e la Palazzina Montalto (1590-1612) sono finalmente visitabili con delle aperture straordinarie! Ogni sabato trovi aperta una delle due palazzine, oppure tutte e due nei seguenti orari: h 10.00, 11.00, 14.30, 15.30.

Venite a scoprire il giardino all’italiana e gli importanti affreschi delle due palazzine preziose, con le guide turistiche ufficiali per la Provincia di Viterbo!  Contatto diretto con le guide: 328 4248738   info@artinvistaguideviterbo.com  Servizi guida per bambini, per scuole, per adulti in italiano e in lingue straniere.

Villa Lante Bagnaia – La Palazzina Gambara – Loggia

Il giardino all’italiana di Villa Lante a Bagnaia è considerato uno dei più perfetti del Rinascimento italiano, fu costruito come residenza estiva dei vescovi di Viterbo nella seconda metà del ‘500. Le fontane con i ricchi giochi d’acqua, le vasche, le catene d’acqua che imitano delle cascate naturali, le parterres composte di aiuole di bosso e di specchi d’acqua ordinate in forme geometriche, corrispondono ad un progetto iconografico elaborato dal committente del giardino, il cardinal Giovanni Francesco Gambara. Un cardinale potente che fu sostenitore delle dottrine post-tridentine della Chiesa Cattolica. Le idee del Gambara si inseriscono nelle consuete simbologie del giardino geometrico, in cui l’Uomo tiene sotto controllo l’ambiente circostante, la natura e il Cosmo. Il Gambara (1533-1587), bresciano, affidò il disegno del giardino probabilmente a Jacopo Barozzi da Vignola (1507-1573), ci fu un intervento posteriore nel progetto del giardino di Pirro Ligorio (1514-1583). Il Vignola ebbe il compito di risaltare il ruolo dell’acqua rispetto al costruito, cosa che risolse con una soluzione interessante, travolgendo le regole insite nel carattere del giardino all’italiana e inventando forme acquee nuove. Il giardino venne costruito attorno un’asse costituito da una sequenza di fontane su cinque livelli, nel pendio di una collina boscosa dei Monti Cimini. L’acqua che scende a caduta libera da una sorgente naturale, viene incanalata dalle fontane e si acquieta nell’elaboratissima parterre chiamata il Quadrato dei Mori, con al centro la Fontana dei Mori di Jean de Boulogne (1529-1608).

Tanti gli abbinamenti alla visita di Villa Lante! Chiamateci per info anche per gli altri tour nella Provincia di Viterbo. Daremo suggerimenti preziosi.

Villa Lante, Viterbo.

Villa Lante, Bagnaia (Vt). Il Quadrato dei Mori.

Posted in eventi and tagged .