Tour Parco dei Mostri-Villa Farnese a Caprarola – 1 giorno alla scoperta di due Ville del ‘500

TOUR PARCO DEI MOSTRI, Bomarzo – VILLA FARNESE A CAPRAROLA in 1 giorno. CON GUIDE UFFICIALI SPECIALIZZATE PER OGNI TIPOLOGIA DI GRUPPO IN ITALIANO, INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO. Prenota la tua guida al + 39 3284248738  info@artinvistaguideviterbo.com

Parco dei Mostri

Parco dei Mostri

E’ un tour alla scoperta dei segreti del Parco dei Mostri e della splendida Villa Farnese di Caprarola.

Il Parco dei Mostri a Bomarzo sorge in una valle cosparsa di enormi blocchi di roccia vulcanica, intricati nella vegetazione, nelle radici di querce e di lecci secolari.

Il giardino che fu chiamato dal suo ideatore, Pier Francesco, “il boschetto” è popolato da figure spesso gigantesche. Di animali, di esseri mitologici, di statue parlanti, di mascheroni, scolpiti direttamente nella roccia vulcanica sporgenti dal terreno.

Il giardino è dominato dal Tempio, sacro, fatto costruire da Francesco Orsini in memoria alla moglie prematuramente morta.

Le architetture non sono meno sorprendenti delle sculture: come la Casa Pendente che vi farà perdere l’equilibrio. Oppure il Teatro, di cui uno studio avanza delle ipotesi interessantissime, perché, come dice, sarebbe il punto chiave di un percorso alchemico del giardino.

L’Orsini che era di grande cultura e fantasia, creò un suo microcosmo attraverso l’arte della sua epoca. Mettendoci le sue conoscenze culturali, letterarie, sceniche, storiche ed episodi del proprio vissuto.

Destare meraviglia, stupore e far divertire era lo scopo voluto da Pier Francesco Orsini, e lo ottenne in modo geniale. Sovvertendo le regole delle proporzioni perfette dell’arte del rinascimento. Mettendo insieme proporzioni ingigantite e proporzioni rimpicciolite.

Durante la visita incontrerete l’Orco che vi inviterà ad entrare nella sua bocca! Il Gigante, il Basilisco, la Tartaruga gigante, il Drago, Proteo, Plutone, e tante altre sculture ancora.

Si attraversa il bosco incantato, la selva oscura, dove Vicino Orsini fa compiere al visitatore un viaggio spirituale.

Vicino Orsini gioca con noi, si rivolge a noi attraverso le iscrizioni poste a corredo delle sculture, rendendole parlanti. Ci pone davanti ad enigmi da risolvere.

Durante la visita scoprirete i segreti incisi nelle figure di roccia, scioglierete i misteri. Viaggerete nell’arte, nella letteratura, nella storia, nella mitologia, nell’ermetismo, nella filosofia, nell’esoterismo, nella vita di Pier Francesco Orsini.

Villa Farnese Caprarola

Villa Farnese Caprarola, la Scala Regia del Vignola

A Caprarola si va ad esplorare una meraviglia: Il palazzo-fortezza e villa più bello del ‘500!

Il Palazzo Farnese di Caprarola: fu costruito su un edificio preesistente, su disegno di Jacopo Barozzi da Vignola (1507-1573). Il Vignola era l’architetto di famiglia dei Farnese.

L’opera grandiosa fu commissionata alla fine degli anni ’40 del XVI secolo dal cardinale Alessandro Farnese il giovane (1520- 1589). Era un momento particolare per la casata. Il cardinale volle celebrare il potere raggiunto con la costruzione del palazzo-villa.

Il palazzo, un pentagono a cinque piani con un cortile circolare inscritto al suo interno, fu realizzato in soli venticinque anni. L’andamento dei lavori era sotto il controllo stretto dello stesso architetto e di suo fratello.

L’edificio, che racchiude uno spazio esclusivo fatto per glorificare il nome dei Farnese, propone un percorso irresistibile. Non manca niente: architettura, simbologie rinascimentali, riferimenti alla casata, pittura rinascimentale/manierista che racconta la storia della casata. I soggetti sono presi dall’antico e dal nuovo testamento, dalla mitologia classica.

Il Gran Cardinale, Alessandro, nipote di Papa Paolo III Farnese (1468-1549), volle un’opera che tramontasse i tempi e non badò a spese. Chiamò gli iconografi ed artisti più bravi che esistessero allora per far realizzare la superficie estesissima di affreschi.

Il percorso di visita:

Il percorso di visita vi condurrà dalla piazzetta antistante al palazzo, al pianterreno con il cortile circolare e la Sala delle Guardie.

Si accede poi al Piano Nobile salendo la scala a chiocciola, chiamata Scala Regia per la maestria con la quale fu disegnata disegnata e realizzata. Dopo aver ammirato le tante sale affrescate del Piano Nobile, seguono i Giardini bassi.

I Grandi Giardini:

Si sale al Parco terrazzato ed ai Grandi Giardini costruiti nel pendio della collina. Si arriva ad una sequenza di fontane monumentali con giochi d’acqua e la Casina del piacere. Era la residenza estiva del cardinale Alessandro.

Intorno alla casina affrescata si estendono labirinti di bosso con fontane e sculture scolpite da Pietro Bernini (1562-1629). Padre di Gian Lorenzo.

I Grandi Giardini furono disegnati dal Vignola, ma il primo esecutore ne era Giacomo del Duca (1520-1604). La Casina del piacere fu realizzata da  Giovanni Antonio Garzoni (1537-1596).

Al termine della visita guidata è possibile usufruire di una degustazione di prodotti tipici in un locale caratteristico al borgo di Caprarola, su prenotazione.

 

Posted in tour di 1 giorno and tagged .